closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Nasce il governo Fatah-Hamas. Netanyahu ordina la ritorsione

Palestina. Il nuovo esecutivo palestinese ha giurato ieri a Ramallah. Soddisfazione in Cisgiordania e a Gaza. Ma il governo israeliano ha già deciso le misure per punire l'alleanza tra il partito del presidente Abu Mazen, Fatah, e il movimento islamico Hamas

«Oggi termina la divisione palestinese. E' nostro interesse avere un governo di unità nazionale». Sono state queste ieri le prime parole del presidente dell’Anp Abu Mazen al termine della cerimonia di giuramento del nuovo governo di consenso nazionale. Un esecutivo tecnico provvisorio, formato da 17 ministri indipendenti, guidato dal premier Rami Hamdallah, che avrà come compito principale quello di portare alle urne i palestinesi di Cisgiordania, Gaza e Gerusalemme Est. Dopo anni di divisione e duro scontro, i movimenti Fatah e Hamas, hanno ricomposto la frattura che per sette lunghi anni ha lacerato la politica e la società palestinese e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.