closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Napoli per Rojava: Leonardo occupata

Siria. Azione ieri di decine di attivisti, di Rete Kurdistan, di Rete Jin e di Un Ponte Per a Capodichino, negli uffici dell'azienda che vende armi al governo di Ankara

Nuova azione contro la vendita di armi alla Turchia: ieri a Capodichino, Napoli, decine di attivisti insieme a Rete Kurdistan, Rete Jin e l’ong Un Ponte Per hanno occupato gli uffici amministrativi della Leonardo spa. La compagnia fornisce ad Ankara, tra gli altri, sistemi radar, componenti sugli elicotteri Mangusta, il satellite militare Gokturk ed elicotteri di perlustrazione. Gli attivisti hanno consegnato ai dipendenti di Leonardo un volantino in cui spiegano le ragioni dell’azione: fermare la subito vendita di armi a un paese che sta portando avanti un’operazione militare contro il Rojava e la sua occupazione.

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.