closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Napoli, il Movimento migranti e rifugiati in corteo per il Permesso d’emergenza

Operazione contro lo sfruttamento dei braccianti nel foggiano. Sei imprenditori agricoli e un caporale arrestati: i lavoratori venivano controllati con le telecamere, ogni "infrazione" punita con una multa

Il Movimento Migranti e rifugiati in piazza del Plebiscito, Napoli

Il Movimento Migranti e rifugiati in piazza del Plebiscito, Napoli

In 2mila si sono presentati ieri mattina in corteo davanti la prefettura di Napoli. A 13 mesi dalla sanatoria voluta dall’allora ministra Bellanova, la maggioranza delle richieste risulta inevasa. Solo a Napoli, su oltre 19mila domande, sono state convocate meno di 100 persone. Il Movimento migranti e rifugiati ha ottenuto l’impegno della prefettura a fissare un appuntamento con l’ufficio immigrazione per discutere del permesso di soggiorno d’emergenza, valido per tutte le categorie di lavoratori stranieri (non solo per agricoltura, colf o badanti), di tutele e accesso alla Sanità pubblica a cominciare dai vaccini. Uscire dalla clandestinità per fermare lo sfruttamento....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.