closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Myanmar, mentre l’Europa tentenna, Praga «apre» al governo clandestino

Nel congratularsi con Linn Thant, designato dal governo ombra birmano come una sorta di ambasciatore provvisorio presso il governo della Cechia, il ministro degli Esteri di Praga Martin Tlapa si è spinto un po’ più in la. E mentre i suoi colleghi europei titubano e tentennano, il capo della diplomazia ceca parla all’«amico» Linn senza mezzi termini: «La nostra posizione - gli scrive in una lettera che il manifesto ha potuto vedere - è chiara: non riconoscere il nuovo regime come governo…sosteniamo il Committee Representing Pyidaungsu Hluttaw (Crph-parlamento clandestino ndr) e salutiamo la nascita del Governo di unità nazionale (Nug)»....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi