closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Myanmar, l’Asean batte un colpo

Dopo il golpe dei militari. Le richieste: fine delle violenze e il dialogo tra le parti. Una sorta di riconoscimento del governo di unità nazionale

Il summit Asean a Giacarta

Il summit Asean a Giacarta

A dispetto di quanto ci si poteva aspettare dall’Asean, associazione regionale del Sudest che ha fatto della «non ingerenza» tra membri uno dei suoi mantra, il summit di Giacarta che aveva ieri al centro il Myanmar non è stato un insuccesso. Il comunicato finale mette il Paese all’ultimo punto di una discussione su Covid, economia e relazioni con Usa e Cina ma, nonostante il cauto politichese della dichiarazione finale, i «cinque punti» su cui si è raggiunto il consenso – quindi con l’approvazione formale del Myanmar – sono molto chiari: 1) Cessazione immediata della violenza e massima moderazione da tutte...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi