closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Mutamenti climatici, la non soluzione della geo-ingegneria

Climate change. La chiamano «Geoengineering», si tratta di una serie di tecniche (molto contestate) per raffreddare il clima modificando alcuni parametri atmosferici

A mali estremi, estremi rimedi: sembra essere un po’ questa la filosofia degli entusiasti della Geoengineering, ovvero «Geo-ingegneria climatica», una serie di tecniche che puntano a ridurre il surriscaldamento terrestre attraverso la deliberata modificazione di parametri atmosferici. L’ACCORDO SUL CLIMA raggiunto nella conferenza di Parigi nel dicembre 2015 e sottoscritto dai 196 paesi partecipanti ha stabilito che l’aumento della temperatura deve essere mantenuto al di sotto di 1.5 gradi al fine di scongiurare impatti catastrofici. A questo scopo le emissioni di anidride carbonica dovranno diminuire a partire dal 2020. Obiettivo per nulla scontato, anzi. Sul tema se e quando la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.