closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Muro francese, reazione italiana

Bardonecchia. Parigi rivendica la correttezza degli agenti francesi e non si scusa, la Farnesina protesta con l'ambasciatore e spiega che la polizia transalpina sapeva benissimo di non poter accedere ai locali della ong. Un coro di proteste politiche sovraniste, Salvini vuole difendere i confini da Macron, Di Maio più sfumato. Il Viminale annuncia che, adesso, non consentirà più le "intrusioni" degli agenti francesi

Bardonecchia, migranti alla stazione

Bardonecchia, migranti alla stazione

La Francia rifiuta di scusarsi con l’Italia. Il ministero degli esteri italiano prima fa sapere di aver chiesto «spiegazioni e risposte chiare» alle autorità di Parigi, ma poi quando arriva la nota del ministro del bilancio francese (che ha la responsabilità sul controllo alle dogane) nella quale si rivendica l’operato dei gendarmi e non si concede nulla alle proteste italiane, il governo di Roma decide di convocare l’ambasciatore francese. E alzare il livello dell’incidente diplomatico: «Quanto avvenuto avrà effetti operativi immediati sul funzionamento della finora eccellente collaborazione frontaliera», annuncia una nota della Farnesina. Concordata anche con il ministero dell’interno: l’effetto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.