closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Muro contro muro tra Beirut e Riyadh. Kordahi non si dimette

Beirut/Riyadh. A Sanaa il ministro libanese dell'informazione è diventato un eroe per aver definito sbagliata e inutile l'offensiva militare in Yemen dell'Arabia saudita e i suoi alleati. Riyadh è decisa a punire il Libano per quelle dichiarazioni

Il ministro libanese dell'informazione George Kordahi

Il ministro libanese dell'informazione George Kordahi

George Kordahi sapeva di essere famoso nel mondo arabo per la conduzione del talent Who Wants to be a Millionaire. Ma che potesse diventare un eroe in Yemen non se lo aspettava. Il neoministro dell’informazione libanese da un paio di giorni appare nelle vie di Sanaa in poster enormi che inneggiano al suo coraggio. «Sì George, la guerra in Yemen è inutile», recita una scritta apparsa nella capitale yemenita. Parole che si riferiscono alle considerazioni espresse da Kordahi nell’intervista che ha causato una crisi diplomatica aspra con l’Arabia saudita e i suoi alleati arabi che dal 2015 rovesciano bombe e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.