closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Mùm, «Il nostro è un suono libero dentro l’orrore della Storia»

Intervista. La band di Reykjavík il 4 marzo al Bergamo Film Meeting con la sonorizzazione di «Menschen am Sonntag», una delle ultime opere del cinema muto tedesco

In superficie c'è il riflesso dell'acqua sui volti di giovani tedeschi nella Berlino assolata del 1929, persone comuni, non professionisti dello schermo, protagonisti di quel «film senza attori» che è Menschen am Sonntag, una delle ultime pellicole del cinema muto tedesco, prima dell'ascesa del nazismo. Sotto quella spensieratezza c'è la consapevolezza più profonda e a posteriori di quello che sarebbe accaduto dopo, la nostra e quella dei islandesi Mùm, che si sono innamorati di questo film e attorno ad esso hanno costruito il loro Electronic silent film project, una sonorizzazione a quattro mani della pellicola scritta da Billy Wilder, che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.