closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Mulopulos, una sirena greca in acustico

World Music. Pubblicato il cd «Distichós», con produzione napoletana

Premiata un paio di mesi fa al festival Andrea Parodi di Cagliari e lanciata dalla rassegna Sconfinando di Sarzana, Marina Mulopulos debutta con un disco sorprendente e raffinato, Distichós, affacciandosi per la prima volta da solista nel panorama musicale italiano con una proposta che rende omaggio alla terra natìa di suo padre e alla culla della cultura mediterranea: la Grecia. Tuttavia l’album non guarda indietro anzi ruota intorno al concetto di bellezza, al virtuosismo lirico della giovane cantante, alle rarefatte melodie incantate da sirena.   Dieci brani in lingua greca, con una voce antica e inquieta, dall’iniziale evocazione di Voithisemaicon,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi