closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Mualem: «Non saremo un boccone facile»

Siria. Il ministro degli esteri di Damasco nega ancora l'uso di armi chimiche ma avverte che il suo Paese si difenderà dall'attacco militare degli Stati Uniti volto a dare ai ribelli la possibilità di rovesciare a loro favore le sorti della guerra civile

Il ministro degli esteri siriano Walid Mualem

Il ministro degli esteri siriano Walid Mualem

«Non saremo un boccone facile». Walid Mualem ieri a Damasco parlava con tono pacato di fronte ai giornalisti riuniti nell’ampia sala scelta per la conferenza stampa. Il ministro degli esteri siriano ha smentito ancora una volta che le forze armate governative abbiamo fatto uso di armi chimiche a Ghoutha. Allo stesso tempo è stato categorico quando ha affermato «Abbiamo mezzi di difesa che sorprenderanno il mondo...di fronte a noi ci sono solo due opzioni: arrenderci o difenderci e scegliamo la seconda». Mualem ha anche esortato la Giordania a non farsi coinvolgere nell’attuazione del possibile blitz militare. E da Amman hanno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi