closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Msf: «Escalation cominciata dalle elezioni»

Intervista. Parla Fabio Forgione, capo della missione di Medicins sans Frontieres in Iraq.

Per mesi Fabio Forgione, capo della missione di Medicins sans Frontieres (Msf) in Iraq, si è spostato tra il Kurdistan e Baghdad. L’offensiva dello Stato Islamico in Iraq e Siria e delle formazioni armate sue alleate nell’Iraq settentrionale, lo ha sorpreso solo in parte, ci spiega Forgione che nei giorni scorsi ha lanciato l’allarme sulle conseguenze per i civili dei combattimenti in corso tra qaedisti e forze governative irachene. Lo abbiamo raggiunto ieri a Erbil dove il capo missione di Msf resta in attesa di riprendere la sua attività nel resto dell’Iraq.   L’offensiva qaedista va avanti con i rischi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi