closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Mps, si abbassano i toni ma resta la nazionalizzazione

Banche e Governo. La Consob: i politici misurino le parole

Un'immagine del logo del Monte dei Paschi

Un'immagine del logo del Monte dei Paschi

Il titolo Montepaschi continua a perdere, Lega e M5s abbassano i toni ma non opinione. Nonostante le polemiche politiche sull’uscita dell’economista della Lega Claudio Borghi, nella versione definitiva del contratto di governo viene ribadita la volontà di nazionalizzare la banca e cambiare il vertice. Ieri a Piazza Affari il titolo Mps ha chiuso nuovamente in calo del 3,52% costringendo anche la Consob ad interventire: «Chi svolge funzioni pubbliche o ha poteri decisionali» deve usare «la massima prudenza e misura». Le parole di mercoledì di Pier Carlo Padoan - ministro che ha dovuto mettere una pezza con la nazionalizzazione alle promesse...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi