closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Movimenti e corpi nascosti tra le onde, un percorso di gioiosa integrazione

Incontri. A Bolzano Danza il coreografo Rachid Ouramdane racconta il suo spettacolo «Franchir la nuit»

 «Franchir la nuit»

«Franchir la nuit»

Un flusso orizzontale di gocce d’acqua investe sullo schermo il primo piano di un uomo che avanza in senso contrario, le mani tese in un abbraccio vuoto. Nella scena buia una seconda figura in carne e ossa appare tra il luccichio mosso di uno sciabordio d’onda, un suono che non smette, una riva da lasciare, una riva da trovare. «Vorrei nuotare come nuotano i delfini. Io sarò re e tu sarai la mia regina». Voce di un bimbo che si intreccia lentamente a Heroes di David Bowie, eseguita al pianoforte da un canto al femminile. SONO QUESTE le prime immagini,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.