closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Mosul, gli Usa ammettono strage di civili

Il Comando centrale (CentCom) delle forze armate statunitensi ha ammesso la propria responsabilità nel raid che ha provocato la morte di 105 civili a Mosul,nel nord dell’Iraq, lo scorso marzo, ma con formula quasi assolutoria: bersaglio dell’attacco erano due cecchini dell’Isis, ma la precision-guided munition con cui si intendeva eliminarli avrebbe colpito dell’esplosivo conservato nell’edificio, in quantità «quattro volte più potente dell’arma utilizzata». Il palazzo sarebbe così collassato uccidendo i civili che avevano trovato rifugio ai piani inferiori. Secondo i media locali le vittime furono oltre 200. Nel ricordare che «la coalizione prende severe misure per evitare danni ai i...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.