closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Mosca ora lo ammette «Ci sono morti russi in Siria»

Russia. Sergey Lavrov «L’esistenza di perdite russe però non vanno esagerate, evitando distorsioni dell’informazione»

Prima il governo russo ha negato, poi parzialmente ammesso e ora è costretto a riconoscere: ci sono decine di morti e feriti russi negli scontri che oppongono ormai da giorni l’esercito Usa e le truppe di Assad. In un comunicato diffuso ieri dal ministero degli esteri russo si ammette che «durante i recenti scontri militari nei quali in nessun modo hanno partecipato soldati della federazione e i suoi mezzi tecnici, sono morti e stati feriti decine di cittadini russi e della Csi». IL MINISTERO DEGLI ESTERI ha informato anche che provvederà a rimpatriare i feriti appena possibile. La settimana scorsa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi