closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Mosca: «Noi alleati con Parigi»

Russia. Putin annuncia l’impiego di 25 bombardieri a lungo raggio e il raddoppio dei raid aerei contro l’Isis, «in coordinamento con l’esercito francese» e chiama alla «coalizione come contro Hitler»

Putin in riunione con i militari

Putin in riunione con i militari

Solo un anno fa, novembre 2014, il presidente russo Vladimir Putin abbandonava il G20 di Brisbane, in Australia, a seguito delle polemiche scaturite dalla crisi ucraina. Chi non lo evitava pubblicamente, lo redarguiva in tono minaccioso. Putin era descritto alla stregua di un bulletto, capace di «invadere» l’Ucraina facendo il bello e il cattivo tempo nella sua area geografica di pertinenza. Tutti - inoltre - confermavano le sanzioni contro Mosca, anzi ne venivano richieste di altre, di più forti, di più traumatiche. Tutti erano concordi sul fatto che alla Russia fosse necessaria una lezione internazionale: isolamento, boicottaggio e punizione. Il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi