closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Mosca minaccia i curdi, la Nato e gli Usa festeggiano

Siria. Il Cremlino: «Sarete asfaltati se non vi ritirate». Nel nord della Siria in atto un processo di ingegneria demografica. Attentati islamisti nel Rojava. Le milizie filo-Turchia pubblicano video di abusi su civili e Ypg

Soldati turchi dispiegati nella città curdo-siriana di Tal Abyad, da martedì consegnata dalla Russia al controllo di Ankara

Soldati turchi dispiegati nella città curdo-siriana di Tal Abyad, da martedì consegnata dalla Russia al controllo di Ankara

Le prime ore dal patto russo-turco sono segnate dall’ingresso nelle città curdo-siriane di veicoli di ogni tipo: quelli della polizia di Mosca, entrati a Manbij e Kobane – il simbolo della lotta all’Isis e del confederalismo democratico – e quelli dei kamikaze islamisti che hanno violato la capitale del Rojava, Qamishlo, poi Suluk, cittadina a maggioranza araba a Tal Abyad (lì dove comincia l’occupazione turca), e infine al-Shadadi, a sud di Hasakeh. Una serie di esplosioni che hanno provocato morti e feriti e per ora nessuna rivendicazione. Ma la matrice è troppo simile a quella solita, cellule non più nascoste...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.