closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Morando: non andiamo con Renzi se il Pd non perde la vocazione maggioritaria

L'esponente dell'area liberal. «La coalizione ci può essere, ma si deve formare prima. Anche con M5S se Zingaretti conferma l'opzione per il maggioritario che fu di Veltroni al Lingotto. E dopo un riequilibrio dei rapporti di forza. In Italia non c'è spazio per un partito alla Macron, se non ripetiamo gli errori dei socialisti francesi. Ad esempio su quota 100 e sul giustizialismo»

Enrico Morando

Enrico Morando

Cursus honorum Pci-Pds-Ds, sempre solidamente migliorista cioè a destra - absit iniuria verbis, s’intende nella geografia interna dei comunisti italiani - Enrico Morando, viceministro all’economia dei governi Renzi e Gentiloni, è il più autorevole esponente dell’area liberal del Pd. Definizione generica che accetta con cortesia perché, spiega, tanto nel partito che nell’associazione che presiede (LibertàEguale), «ci sono anche liberaldemocratici. Io mi definisco liberalsocialista. Ma liberal, sinistra liberale, va bene. In quest’area si colloca, nelle intenzioni, il partito di Matteo Renzi. Che infatti fin qui Morando aveva sostenuto. Per Renzi i liberal non possono più stare nel Pd. È così? È...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.