closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Molteplici generazioni di giovani nello sguardo delle cineaste

Cinema. Presentati al Torino Film Festival i lavori di Rä Di Martino e Micaela Gonzalo

Una scena da «Il giardino che non c’è» di Rä Di Martino

Una scena da «Il giardino che non c’è» di Rä Di Martino

È rimasta quell’impronta speciale di «cinema giovani» al festival di Torino con le sue tante opere prime e seconde in un programma vastissimo dalle tante sezioni. Il giardino che non c’è, il film di Rä di Martino artista che da sempre lavora su archivi e memoria collettiva (Authentic News of invisible things, Piper 100...) sembra indirizzarsi a diverse generazioni di giovani: quella raccontata dal romanzo di Giorgio Bassani, il gruppo di amici che si ritrova sul campo da tennis della villa dei Finzi-Contini dopo che in seguito alle leggi razziali del ’38 i giovani ebrei sono espulsi dal circolo del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.