closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Moldavia, sette città si unificano alla Romania

Est Europa. Oggi il paese è diviso tra una maggioranza liberaldemocratica e filo-occidentale e il presidente Igor Dodon, socialista che sogna un riavvicinamento con Mosca

La Moldavia potrebbe diventare una provincia rumena? Non si tratta di un’ipotesi di fantapolitica ma di un’eventualità che è entrata di prepotenza nell’agenda del dibattito politico del Paese. Pochi giorni fa sette città della Moldavia occidentale hanno chiesto l’unificazione alla Romania. IL PICCOLO STATO EX-SOVIETICO incastrato da Romania e Ucraina è da tempo al collasso economico. Il Pil pro capite è poco sopra i 1.500 euro l’anno e un terzo di esso è prodotto dalle rimesse interne dei suoi migranti nei paesi europei. La Russia qualche anno fa ha imposto l’embargo sulle esportazioni dei prodotti agricoli che rappresentavano il 28%...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi