closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Modena, la Cgil accusa: «L’azienda ci ha impedito di parlare con gli operai»

Il lavoro è morto. La lavoratrice avrebbe segnalato problemi con il macchinario che poi l’ha uccisa

«Quando abbiamo chiesto di vedere i lavoratori ci hanno detto che l’ultimo turno ormai era finito, e che gli operai erano appena andanti in ferie per tre settimane». Lo ha raccontato la segretaria della Cgil di Modena Manuela Gozzi alle 18 di ieri, appena uscita dagli uffici della Bombonette di Camposanto, fabbrica dove martedì Laila El Harim è morta dilaniata da una macchina fustellatrice. I sindacati avevano chiesto di incontrare azienda e lavoratori di mattina per avere tempo di discutere con tutti, ma poi la dirigenza della Bombonette ha spostato l'incontro il tardo pomeriggio, «perché di mattina ci sono da...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.