closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Modello Von der Leyen: anche Monti sostiene Conte

Crisi. L’evoluzione del M5S e il senatore a vita simbolo dell’austerity

Mario Monti

Mario Monti

Quando il senatore a vita Mario Monti annuncia che voterà la fiducia al governo di Giuseppe Conte in nome degli impegni europeisti assunti in aula dal presidente del consiglio, e mentre dai banchi del Movimento 5 Stelle si levano sguardi soddisfatti e rassicurati, si chiude un cerchio della recente vicenda politica. La forza politica che ha conosciuto i primi successi nel 2011 ed è esplosa definitivamente nel 2013, esattamente durante la parabola della larga alleanza in nome dell’austerità montiana, il soggetto che ha utilizzato la maggioranza che univa quasi tutte le forze in parlamento per sollevare polemiche e trarre forza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi