closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Misteriosa morte del fratello di Kim Jong-un

Corea del Nord. Kim Jong-nam (che pare avesse con sé un passaporto con il nome falso di Kim-Chol) è stato per anni l’erede designato di Kim Jong-il, salvo cadere in disgrazia nel 2001 perché pizzicato e arrestato a Tokyo: con un passaporto falso dominicano, stava provando a entrare illegalmente in Giappone per andare a visitare Disneyland

Kim Jong-nam, primo figlio dell’ex leader coreano Kim Jong-il (il Caro leader), è stato ucciso ieri all’aeroporto di Kuala Lumpur in Malesia. Secondo le prime ricostruzioni della polizia malese, Kim si sarebbe sentito male a causa di un «contatto» con qualcuno che gli avrebbe spinto la testa all’indietro. Per questo avrebbe chiesto assistenza, sarebbe stato portato nell’infermeria dell’aeroporto e sarebbe infine morto in ambulanza, mentre veniva trasportato in ospedale. Secondo le prime speculazioni, non ancora confermate dalla polizia, sarebbe stato ucciso da due donne che lo avrebbero ucciso utilizzando delle «punte avvelenate». La notizia è rilevante perché Kim Jong-nam (che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.