closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Missili sulla base più grande, governo e secessionisti uniti contro gli Houthi

Yemen. Almeno 40 soldati uccisi, ma il movimento sciita smentisce ogni responsabilità. Fonti militari accusano: le difese aeree non ci sono più dopo la partenza dei militari degli Emirati. Intanto lo studio londinese Guernica 37 porta alla Corte penale dell’Aja le prove dei crimini sauditi

Un combattente Houthi nella capitale yemenita Sana’a

Un combattente Houthi nella capitale yemenita Sana’a

I combattenti Houthi negano ogni responsabilità, ma il governo ufficiale yemenita e i secessionisti meridionali insistono nell’attribuire al movimento Ansar Allah l’attacco di domenica alla base di al-Anad nella provincia di Lahj, 60 km a nord di Aden, capitale governativa provvisoria dal 2015. L’attacco è stato compiuto con droni e missili balistici durante l’adunata mattutina, uccidendo almeno 40 soldati. Quella di al-Anad non è una base qualsiasi: a poca distanza dalla linea del fronte tra Houthi e il secessionista Stc (il Consiglio di Transizione meridionale), costruita dalla Gran Bretagna, è tra le più antiche dello Yemen e la più grande...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.