closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Minacce e malori, le truccatrici Mediaset sempre più precarie

La denuncia . Forti pressioni per ottenere un taglio del salario, trasferimenti improvvisi delle lavoratrici già esternalizzate nel 2010: secondo la Slc Cgil potrebbero esserci gli estremi di comportamento antisindacale. "Chiediamo un intervento della committente sull'appalto Pragma"

Una protesta delle truccatrici Mediaset

Una protesta delle truccatrici Mediaset

Precipita improvvisamente la condizione delle truccatrici Mediaset, appaltate a una piccola società cinque anni fa: «Nelle ultime ore - spiega Barbara Apuzzo, Slc Cgil - si è giunti al culmine di un’escalation di pressioni e ricatti che si susseguono ormai da mesi ai danni delle lavoratrici di Pragma-Movigroup, che gestisce l'appalto del trucco, parrucco e sartoria Mediaset a seguito della cessione di ramo operata nel 2010». «Le lavoratrici - continua la sindacalista - hanno subìto per settimane forti pressioni psicologiche da parte di Pragma-Movigroup, con l’obiettivo di far firmare loro rinunce economiche e normative di grande impatto e sono state...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.