closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Minacce al Mef, Tria difende i suoi. Conte difende Casalino

Rocco e i suoi coltelli. I 5s usano l’audio del loro boss della comunicazione per palesare i dissensi con l’esecutivo. Il post-moderno «Bel Ami» fu scelto da Gianroberto Casaleggio nel 2013

Il portavoce di Palazzo Chigi Rocco Casalino

Il portavoce di Palazzo Chigi Rocco Casalino

Nella scombiccherata gerarchia del Movimento 5 Stelle la comunicazione è l’unico punto fermo. Ecco perché chi muove le leve del rapporto coi media diventa figura apicale. Ed ecco perché nei giorni scorsi Rocco Casalino ha evocato scenari da notte dei lunghi coltelli, giocato alla caccia del nemico interno e fatto capire di essere molto più di un semplice «portavoce». Al punto che, nel momento delicatissimo della trattativa sul Def e di fronte all’impasse dettato dall’attivismo leghista, il M5s ha affidato proprio a lui la missione di gettarsi nella mischia per mostrare determinazione e palesare i dissensi con la macchina burocratica...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.