closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Militari e caschi blu nel mirino, 10 morti in Mali

Jihad africana. Aumentano gli attacchi nella regione centrale del paese, forse in risposta all'avanzamento del progetto G5 Sahel. A Mopti due esplosioni in meno di 48 ore colpiscono l'esercito regolare e la missione Minusma

La ministra della Difesa Florence Parly rende omaggio ai feretri dei due soldati francesi uccisi lo scorso 21 febbraio in Mali

La ministra della Difesa Florence Parly rende omaggio ai feretri dei due soldati francesi uccisi lo scorso 21 febbraio in Mali

Mentre il governo del Mali cerca di stringere i tempi per implementare il G5 Sahel e nelle stesse ore in cui emergono i particolari di una visita ultradiscreta del presidente Keïta al suo omologo francese Macron, la guerriglia jihadista ancora attiva nel paese africano batte più colpi. In 48 ore 6 militari maliani e 4 caschi blu del Bangladesh sono rimasti uccisi nella regione di Mopti. In due attentati distinti, ma con modalità analoghe e ricorrenti: ordigni rudimentali che esplodono al passaggio dei convogli militari "stranieri". Lo scorso 21 febbraio anche due soldati francesi sono morti così, alla periferia di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.