closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Milano, sit-in e proteste contro il numero chiuso alle facoltà umanistiche della Statale

Saperi. Il Senato accademico che doveva deliberare sulla restrizione è stato sospeso per le proteste. Cinquecento studenti mobilitati e in presidio. Le lezioni in piazza dei docenti. "Il numero chiuso è figlio di una logica che considera la formazione universitaria un privilegio"

Sit-in di protesta alla Statale di Milano contro il numero chiuso nelle facoltà umanistiche

Sit-in di protesta alla Statale di Milano contro il numero chiuso nelle facoltà umanistiche

Cinquecento studenti hanno protestato ieri contro l'introduzione del numero chiuso per le facoltà umanistiche alla Statale di Milano. Dopo alcune ore di presidio hanno interrotto la seduta del Senato accademico, chiamato a discutere l'introduzione della misura, e contestato il rettore dell'ateneo, Gianluca Vago. «I dipartimenti sono contrari - sostiene Davide Quadrellaro, rappresentante nel dipartimento di filosofia per la lista Studenti Indipendenti Statale - Il numero chiuso è figlio di una logica che considera la formazione universitaria un privilegio per pochi». «L'Università è innanzitutto luogo del sapere e dell'alta formazione scientifica e culturale, nessuno può limitarne l'accesso, soprattutto quando è ormai...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.