closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Milano precaria, il lato oscuro del lavoro intellettuale nell’editoria

La ricerca. Un'inchiesta promossa a Acta, l'associazione che mette i rete i Freelance. Sergio Bologna (Acta): «È come nella logistica. Se ne esce cominciando a dire la verità»

Eventi, mostre, fiere librarie, mercato dell’arte, videoarte, editoria libraria. Di tutto ciò Milano si fa sempre più vanto. Prova ne è il rapporto «Io sono cultura- L’Italia della qualità e della bellezza sfida la crisi» che lo scorso marzo fu diffuso da Symbola e Unioncamere. Secondo quei numeri il sistema produttivo-culturale in Lombardia vale 24 miliardi (ovvero il 7% della ricchezza della regione) e impiega un occupato su quattro. Bene? Fino a un certo punto perché dietro quei dati la realtà racconta un’altra storia fatta di sfruttamento, lavoro non pagato o pagato malissimo. Il velo di questa realtà ha cominciato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.