closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Miguel Benasayag e il cervello colonizzato dal silicio

Intervista. Parla il filosofo e psicoanalista argentino, ospite a «Next», il salone europeo della ricerca

La psicoanalisi deve rinunciare alle sue pretese di scientificità se vuol cogliere le tendenze profonde nella realtà sociale e quanto esse si riflettano sulla dimensione individuale. Miguel Benasayag sostiene questo cambiamento di prospettiva da molti anni. Non nega cioè che la psicoanalisi possa aiutare uomini e donne in forte sofferenza psichica. Più realisticamente, invita a mettere in relazione una tecnica di intervento psicoanalitico a quanto si muove nella società. Usa un lessico mutuato dalla filosofia francese - l’«essere in situazione» di Jean-Paul Sartre, ma anche il Michel Foucault di Storia della follia - da molti anni. È questo il filo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi