closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Migranti, lo sfruttamento è il risultato finale del lavoro servile

Lavoro. Al tempo del Jobs Act

Nel momento in cui il presidente del consiglio si vanta per l’ ampliamento della libertà contrattuale concessa al datore di lavoro e per il restringimento imposto a quella della controparte, mi sembra opportuno tornare con maggiori dettagli su un tema trattato su Il Manifesto del 21 febbraio. Il rovesciamento dei rapporti di forza nell’ambito della normativa civilistica del lavoro può essere frenato dalle norme penali introdotte negli anni passati a tutela dei lavoratori stranieri. Trattandosi di diritto penale funzionale in via primaria a punire i trasgressori delle norme poste a tutela della libertà del lavoratore, l’eventuale sentenza favorevole per il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.