closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Migranti, la strage nascosta: 100 dispersi il 1 settembre

Tragedia in mare. I sopravvissuti hanno raccontato i dettagli al personale di Msf che li ha assititi in Libia. Erano partiti su due gommoni, oltre 160 persone su ognuno, provenienti da Sudan, Mali, Nigeria, Camerun, Ghana ma anche dalla stessa Libia oltre che da Algeria ed Egitto

Il naufragio di un barcone carico di migranti al largo della Libia

Il naufragio di un barcone carico di migranti al largo della Libia

Sono rimasti per ore in mare, intorno ai resti del gommone affondato. Il primo soccorso è arrivato sotto forma di giubbotti e scialuppe gonfiabili, lanciati dagli aerei delle missioni ufficiali che pattugliano il Mediterraneo, ma hanno dovuto attendere ore perché la Guardia costiera di Tripoli arrivasse con le motovedette. Il risultato sono stati oltre cento dispersi, tra cui una ventina di bambini, due i cadaveri recuperati. IL NAUFRAGIO È AVVENUTO il primo settembre, i 55 sopravvissuti hanno raccontato i dettagli al personale di Medici senza frontiere, che li ha assistiti in Libia. Erano partiti all’alba del primo settembre su due...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.