closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Messina, il sindaco contro l’hotspot

Migranti. Accorinti: «Mai nella mia città». Nei piani del Viminale in Sicilia altri due centri oltre ai tre già esistenti

Oggi arriva Mattarella a Lampedusa. E di colpo ’scompaiono' i migranti. Nemmeno dieci giorni fa nell'hotspot dell'isola delle Pelagie c'erano 517 persone. Tutti ammassati nella struttura dove i migranti vengono divisi tra profughi e migranti economici, sfregiata dall'incendio che qualche tempo fa mandò in fumo il «padiglione Uno» dopo una rissa tra tunisini e subsahariani. In gran fretta ne sono stati trasferiti più della metà, non si sa bene dove. In contrada Imbriacola ne sono rimasti 220. Il capo dello Stato troverà una situazione tranquilla, ben governata. Decoro, è la parola d'ordine. Ci sono abituati i lampedusani, ogni qualvolta nella...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.