closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Messico,proteste e morti per aumento della benzina

Privatizzazioni. Tre uccisi e oltre 600 arresti

Manifestazioni in Messico

Manifestazioni in Messico

re morti e oltre 600 detenuti, in Messico per le proteste contro l’aumento della benzina, deciso dal presidente neoliberista Enrique Peña Nieto. Cartelli e slogan sono tutti contro di lui, la cui popolarità è scesa ai minimi storici. A disapprovare la sua gestione e la politica economica, già prima della visita di Trump durante la campagna nordamericana e i fatti di questi giorni, è il 74% dei cittadini: il peggior gradimento ricevuto da un presidente messicano dal 1995. A differenza dei suoi omologhi progressisti dell’America latina, Nieto gode di ottima stampa, quando dichiara di «bere tutti i giorni Coca cola...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.