closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Messico, crimine di stato, scoperti 28 corpi forse degli studenti scomparsi

Guerrero. Il massacro di Iguala opera di polizia e criminali

Messico, manifestazione degli studenti dopo il massacro di Iguala

Messico, manifestazione degli studenti dopo il massacro di Iguala

Un crimine di stato commesso da polizia e organizzazioni criminali. Questa l'evidenza, in Messico, dopo i fatti avvenuti nello stato di Guerrero, dove sono scomparsi 43 studenti e altri sono stati uccisi mentre manifestavano contro i piani educativi del governo. Il Procuratore generale dello stato, Iñaki Blanco Cabrera, ha detto che l'ordine di arrestare gli studenti dell'istituto politecnico Ayotzinapa che protestavano nella città di Iguala è arrivato dal direttore della sicurezza pubblica di Iguala, Francisco Salgado Valladares. E che un narcotrafficante del gruppo paramilitare Guerreros Unidos ha assassinato i giovani. Blanco non ha tuttavia confermato che i 28 cadaveri trovati...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.