closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Meraviglie di mare che sfidano il verosimile

Tra finzione e realtà . «Isolario arabo medioevale»: figli della aridità del deserto, i viaggiatori arabi hanno concepito con i loro racconti un arcipelago visionario popolato di esseri fantastici

Potrà sembrare un paradosso, eppure gli arabi, originari di una cultura terrestre immersa nell’aridità del deserto, hanno un rapporto speciale con le isole: ne sono affascinati, le cercano e ne trovano dovunque. Basti pensare che il nome stesso dell’emittente araba più conosciuta, Aljazeera, significa letteralmente «l’isola» (al-jazira). È ben vero che, come nel caso del greco nêsos, in arabo lo stesso termine significa anche la «penisola» e il riferimento, in questo caso, è per l’appunto alla penisola araba; ma se i due concetti sono espressi dal medesimo termine, un motivo ci sarà. Nella ben nota metafora del deserto come un...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi