closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

«Meno tasse» e «più spesa», Lega e M5s sono inconciliabili

Dalle stelle allo stallo. I programmi economici dei due partiti sono opposti. In più c’è da disinnescare l’Iva. Gli economisti di lavoce.info: anche con versioni più realistiche il costo sarebbe proibitivo

Attivisti M5S di fronte alla Camera l’11 maggio scorso a sostegno di Luigi Di Maio

Attivisti M5S di fronte alla Camera l’11 maggio scorso a sostegno di Luigi Di Maio

«Einaudi rinviò due leggi approvate dal Parlamento, perché comportavano aumenti di spesa senza copertura finanziaria, in violazione dell’articolo 81 della Costituzione». Sono parole di Sergio Mattarella, pronunciate tre giorni fa in memoria di un suo illustre predecessore: Luigi Einaudi. Come tutti sanno non si trattava soltanto di una commemorazione storica con gli occhi rivolti al passato. Quelle parole erano indirizzate a Matteo Salvini e Luigi di Maio, proprio nelle ore in cui i due massimi esponenti di Lega e 5S mettevano a punto la futura politica economica del governo che dovrebbe nascere dal singolare matrimonio giallo-verde. Parole acuminate perché non...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi