closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Megalomania nazista alla viennese

Architettura. Una mostra all'Architekturzentrum della capitale austriaca racconta i progetti urbani di Hitler, volti a trasformare la città in luogo di rappresentanza del regime. Divenuta teatro di guerra, non se ne fece più nulla

Hans Dustmann, 1942, ridisegno di Heldenplatz e dell’area davanti al City Hall in Vienna

Hans Dustmann, 1942, ridisegno di Heldenplatz e dell’area davanti al City Hall in Vienna

Avrebbe rischiato di affacciarsi su una Heldenplatz del tutto differente il professor Robert, protagonista dello scandalo teatrale di Thomas Bernhard del ’88 che porta il nome della piazza cuore della Vienna imperiale, se solo non fosse intervenuta la guerra a bloccare quel progetto che Hans Dustmann propose a Hitler nel 1942. A questa e ad altre visioni urbanistiche per la Vienna nazista è dedicata una mostra che rimarrà aperta fino al 17 agosto nei locali dell’Architekturzentrum della capitale austriaca e che sfata completamente il mito di Vienna quale città secondaria per la politica territoriale ed edilizia del Reich. L’eterogeneo materiale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.