closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Mediterraneo in guerra

Siria. Americani e francesi concentrano nelle acque davanti alla Siria le forze incaricate di lanciare l'attacco. Damasco si dice pronta a difendersi. I ribelli pronti a entrare in azione in modo massiccio

Cacciatorpediniere Usa Ramage nel Mediterraneo

Cacciatorpediniere Usa Ramage nel Mediterraneo

Le  acque del Mediterraneo orientale stanno per trasformarsi nel teatro della nuova guerra americana in Medio Oriente, la seconda di Barack Obama, il presidente che quattro anni fa al Cairo aveva promesso nuove relazioni tra Washington e il mondo arabo-islamico. «Sarà un attacco limitato» contro la Siria, spiegano la Casa Bianca e il Dipartimento di Stato. «Non andiamo verso un nuovo Iraq» aggiungono. Ma a Washington sanno che i «due-tre giorni» di bombardamenti annunciati rischiano di aprire le porte dell’inferno, di un conflitto regionale devastante. Quando la decisione sarà presa, tutto avverrà nel giro di due -tre giorni, forse meno....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.