closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Medici senza frontiere: «Copertura globale vaccini solo se con più fornitori in campo»

Le notizie positive che giungono dai vaccini in sperimentazione non basteranno a dichiarare conclusa l’emergenza della pandemia. Il vaccino andrà prodotto in miliardi di dosi e distribuito in tutto il mondo, se si vuole davvero arrestare la circolazione del coronavirus. Dunque, sarà necessario aumentare il numero di produttori di vaccini e farli arrivare anche nei Paesi poveri che non possono competere per accaparrarsi le dosi a suon di miliardi di euro o dollari. È quanto sostiene Stella Egidi, referente medico della Ong Medici senza Frontiere (Msf), che chiede una «rapida espansione dell’offerta globale». Cioè, «più vaccini disponibili e priorità assegnate...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi