closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Medici in prima linea contro Renzi

Sanità. Al primo sciopero unitario dal 2004 ha aderito il 75% del personale medico. Un messaggio chiarissimo al governo contro tagli e precarietà. Palazzo Chigi ha un problema: i duecentomila medici che ieri hanno scioperato in massa contro i tagli alla sanità incroceranno di nuovo le braccia a gennaio. Lo scontro è frontale

Sciopero del personale medico

Sciopero del personale medico

La risposta del governo Renzi allo sciopero imponente nella sanità – 75% di adesioni, non accadeva dal 2004 – è una partita di giro da illusionisti. L'emendamento alla legge di stabilità sulle 6 mila assunzioni, una goccia nell'oceano, è stato ripresentato dopo il clamoroso ritiro per mancanza di risorse certe con le seguenti modalità. Nella nuova versione si dice che le assunzioni saranno fatte, a condizione che le regioni reperiscano le risorse dopo anni di tagli e definanziamenti. Non ci sono risorse aggiuntive. Le regioni dovranno tagliare per assumere nuovo personale da marzo, il 50% saranno i precari attraverso un...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi