closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

May invia il divorzio dall’Unione europea: «Non si torna indietro»

Brexit. La premier britannica consegna la lettera che darà il via all’uscita in due anni. Ma sui tempi c’è incertezza: «Sarà una sfida»

Protesta a Londra per l’uscita del Regno Unito dall’Ue; sotto la premier Theresa May firma la lettera del divorzio e la prima pagina di ieri del Guardian

Protesta a Londra per l’uscita del Regno Unito dall’Ue; sotto la premier Theresa May firma la lettera del divorzio e la prima pagina di ieri del Guardian

Nonostante la privatizzazione, Royal Mail, la posta britannica, ancora gode di buona reputazione. E alle 13,20 di ieri ora italiana, Theresa May ha puntualmente recapitato a Donald Tusk la storica lettera «di dimissioni» della Gran Bretagna dall’Unione Europea. Veramente l’ha fatto brevi manu, attraverso l’ambasciatore Tim Barrow. Che assieme a Tusk ha fronteggiato gli obiettivi con smagliante sorriso patibolare. Come annunciato, a nove mesi dal referendum che ha sentenziato la Brexit, lo scorso 23 giugno, e a sette giorni dall’attacco terroristico a Westminster in cui hanno perso la vita quattro persone, sono finiti quarantaquattro anni di permanenza del paese nell’Ue....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi