closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Matthew Shipp trio e le impure curiosità dell’avanguardia

Eventi. Al festival di Sant’Anna Arresi il pianista americano protagonista di una esibizione rigorosa ma aperta alle contaminazioni

Matthew Shipp trio

Matthew Shipp trio

Matthew Shipp, pianista prodigioso, spesso ospite speciale a Sant’Anna Arresi, si prende il festival. Ai confini tra Sardegna e jazz edizione 2019 (è il trentaquattresimo anno) trova la carta vincente. Shipp fa parte di una corrente post-free nella quale le curiosità «impure» hanno spazio (hip-hop, elettronica d’uso). Ma è rigoroso e acuto. E questa volta mostra di sé un lato parzialmente inesplorato, il lato della sua formazione accademica. In trio con Michael Bisio al contrabbasso e Newman Taylor Baker alla batteria inventa un jazz modernissimo, più attuale del free, dove si possono trovare echi di tutto il ‘900 «colto», Hindemith,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.