closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Matteo l’europeo: «Rinvio dunque sono»

Legge di stabilità. Fanfare a parte, la trattativa con Bruxelles non è affatto una vittoria piena. Lo scontro sul deficit è sui decimali. Poco per parlare di riduzione del rigore

Jyrki Katainen,  commissario europeo per gli affari economici e monetari

Jyrki Katainen, commissario europeo per gli affari economici e monetari

Il 29 ottobre o giù di lì la Commissione europea approverà la legge di stabilità di Matteo Renzi, sia pur parzialmente riveduta. L'autore, giustamente, dà già il risultato per scontato e canta vittoria. I corifei si allargano anche di più. Davide Serra, finanziere prossimo a iscriversi al Pd, assicura di aver saputo da fonte certa che Katainen non sta nella pelle per l'entusiasmo suscitato dal capolavoro a firma, Renzi-Padoan. La stampa, come sempre, offrirà il suo appoggio e già ieri un importante quotidiano buttava là nero su bianco che si è trattato di una «vittoria piena». Ce ne è a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.