closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Mattarella preoccupato per l’attuazione del Pnrr

Recovery plan. Il presidente della Repubblica riceve la presidente del senato e quello della camera: chiede «un percorso efficace e tempestivo» per i provvedimenti necessari a non perdere i fondi europei. Sono circa cinquanta tra decreti legge e leggi delega e il parlamento è già in affanno

Sergio Mattarella

Sergio Mattarella

Chi ha provato a contarli è arrivato fino a cinquanta. Ma il calcolo non è semplice. Molti dei provvedimenti di legge previsti nel Piano nazionale di ripresa e resilienza, infatti, non sono ben definiti. Per esempio, sono previste misure di sostegno all’idrogeno - si vuole sperimentarlo persino nel trasporto ferroviario - ma non è ancora chiaro con quale norma di legge questo potrà essere fatto. Ognuno degli obiettivi presentati in Europa nel nostro Recovery plan richiede una legge, da scrivere e soprattutto da approvare, perché le intenzioni si avvicinino alla realtà. Altrimenti - il meccanismo è ormai noto - i...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi