closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Mastro Paul e quelle riletture introspettive

Note sparse. Paul Simon rilegge alcune perle del suo repertorio in «In the blue light» con nuovi arrangiamenti e tanti ospiti di prestigio

Paul Simon

Paul Simon

Dieci brani con un sound tutto nuovo e jazzato su atmosfere soft, coinvolgenti e quasi commoventi. Perché è un piccolo gioiellino In the blue Light, composto da brani del suo repertorio ripresi con nuovi arrangiamenti e collaborazioni di grande spicco. A partire dalla chitarra di Bill Frisell, delicatissima in Love, e poi Wynton Marsalis presente nel brano Pigs, sheeps and Wolves. Album delicatissimo, quasi un confronto con se stesso. Basta affacciarsi fuori e lasciarsi coccolare dalle note di Darling Lorraine e Renè Magritte and Georgette Magritte with... Un affresco, un canto e una voce quella di Paul Simon che con gli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.