closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Massimo Carlotto messo all’indice per lesa memoria

Giochi Mediatici. L'attacco allo scrittore italiano per la sua apparizione in video a partire dal 18 Maggio su Rai 4. L'accusa è di offendere la memoria dei famigliari di una giovane donna morta oltre quaranta anni fa. Lo scrittore fu condannato per l'uccisione della giovane donna. Accusa che ha sempre respinto.

Ad aprire il fuoco è stato Il Giornale con un articolo in cui viene considerata scandalosa e irrispettosa, per la memoria dei parenti della vittima, la presenza in video di Massimo Carlotto: lo scrittore introdurrà un ciclo della serie Criminal Minds tratto da fatti di cronaca realmente accaduti che hanno visto come protagonisti serial killer. Lo scandalo è dovuto al fatto che Carlotto è stato condannato per la morte di Margherita Magello, avvenuta ormai oltre quaranta anni fa. Lo scrittore veneto fu condannato in contumacia. Era fuggito dall’Italia urlando la sua innocenza. Ha vissuto prima in Francia, poi Messico, prima...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi