closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

«Mascherine Fca non sono filtranti, è frode pubblica»

Denuncia dell'Usb. Esposto alla procura di Roma e alla Corte dei conti dopo una analisi cerficata sull'efficienza di filtrazione batterica su lotti usati da studenti nelle scuole: chiesto il sequestro preventivo

Bambini e insegnanti di scuola primaria con la mascherina in classe

Bambini e insegnanti di scuola primaria con la mascherina in classe

Fca Italy denunciata per «frode in pubbliche forniture». Questa mattina il sindacato Usb e la onlus Rete Iside depositeranno alla procura di Roma l’esposto per «omessi controlli» nella fabbricazione di mascherine. La azienda della famiglia Agnelli in tempi di Covid ha riconvertito alcune linee alla produzione di mascherine. Dall’estate scorsa da Mirafiori e da Pratola Serra (Avellino) vengono sfornate circa 11 milioni di mascherine al giorno destinate alle scuole per garantire la sicurezza di studenti e docenti. In accordo con il commissario Arcuri, Fca ha presentato domanda ed ha ottenuto la validazione di 5 tipologie di mascherine (4 per adulti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi