closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Martin Scorsese, le franchise e il pericolo per il cinema

Grande schermo. L'editoriale del regista sul «New York Times» approfondisce la sua posizione sui film Marvel

«Negli ultimi 20 anni, il business del cinema è cambiato su tutti i fronti. Ma il cambiamento più inquietante è avvenuto segretamente, nell’oscurità: la graduale ma costante rimozione del rischio». Sono le parole di Martin Scorsese, che in un editoriale pubblicato ieri dal «NY Times» è tornato sulla polemica suscitata dalle sue parole a proposito dei film Marvel, che in un’intervista con «Empire» dello scorso ottobre aveva definito «parchi divertimenti», non vero cinema. LA RIMOZIONE del rischio è, scrive, ciò che ha portato alla quasi esclusiva produzione, da parte degli Studios, di film standardizzati: «Molti film oggi sono prodotti perfetti,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.